This site uses cookies Accept cookies
Homepage \ News \ Ultime news \ 2017. Tecno e Zanotta. Un disegno comune.

\ Ultime news

2017. Tecno e Zanotta. Un disegno comune.

21.02.2017
Due storie parallele quelle di Tecno e Zanotta che hanno deciso di mettere in comune unicità, competenza, reputazione e credibilità per consolidare e aumentare la crescita nei principali mercati internazionali, puntando a una offerta completa per il sistema contract e ufficio, ambito di riferimento per Tecno, così come per il mondo home e hospitality, settore in cui Zanotta da sempre eccelle. 

Tecno e Zanotta, due aziende che nei rispettivi percorsi imprenditoriali hanno dato senso all'industria del design italiano, con un approccio al mercato fortemente anticipatore in termini di innovazione, sia sotto l'aspetto della ricerca estetica e funzionale sia nell'attenzione a rappresentare i valori della qualità e del saper fare italiano. 

Tecno sposa design e innovazione fin dalla sua nascita (1953), interessando tutti i livelli della progettazione, dal prodotto al progetto di allestimento. Le caratteristiche distintive di Tecno sono l'elevata qualità della fattura e la continua innovazione tecnologica che nel 2016 ha portato alla realizzazione di io.T “The intelligence of Tecno”, il primo sistema intelligente di arredi connessi e interconnessi. Zanotta fin dall'inizio (1954) ha posto le basi strategiche del suo sviluppo sulla creatività, ricerca e innovazione di progetto, sulla qualità, funzionalità, comfort e durata di prodotto, facendone il più grande elemento di riconoscibilità, e sul concetto che era possibile produrre profitto e cultura contemporaneamente. Più di 298 prodotti Zanotta, frutto della collaborazione di 128 progettisti, sono oggi presenti in 50 musei del mondo. 

Oggi Tecno e Zanotta avviano un progetto comune che permette di migliorare le sinergie e le possibilità commerciali a livello internazionale e che sarà gestito nel più ampio rispetto delle peculiarità e identità dei due marchi.

Milano, 21 Febbraio 2017
Fondazione Feltrinelli

Share: