This site uses cookies Accept cookies
Homepage \ News \ Ultime news \ Tecno lancia aeris, il programma di sedute specifico per gli aeroporti

\ Ultime news

Tecno lancia aeris, il programma di sedute specifico per gli aeroporti

09.03.2017
Da “non-luoghi” destinati solo al transito, gli aeroporti si sono trasformati in hub multiculturali e multifunzionali dove le persone lavorano, mangiano, fanno acquisti, attendono e si rilassano. Il sistema Aeris, progettato per rendere gli aeroporti ambienti confortevoli, flessibili, adattabili ai diversi tipi di utenza, permette configurazioni di sedute lineari, angolari o back-to-back, equipaggiate di porta usb per rispondere agli standard tecnologici della digitalizzazione diffusa.

Il mondo è sempre più veloce, connesso e globalizzato e le persone si spostano continuamente per motivi professionali, per necessità o per piacere. Con l’affermazione su scala globale dei voli low-cost, la segmentazione dei viaggiatori “per lavoro”, il nomadismo creativo, l’estensione del turismo a tutti i livelli di classe e di età e il fenomeno delle migrazioni, gli aeroporti rappresentano oggi veri e propri spazi sociali in cui una collettività variegata trascorre molto tempo.

Ecco quindi che Aeris di Tecno, con l’elegante barra estrusa in alluminio che permette di allineare fino a 5 sedute e la possibilità di aggiungere tavolini e cantilever, si presta al servizio di attesa, ma al contempo garantisce comfort ottimali e momenti di relax. La seduta, proposta in quattro misure e anche in versione chaise longue, è realizzata in poliuretano integrale con struttura interna in acciaio. I braccioli sono disponibili in due altezze per permettere un comodo appoggio del gomito, quando adiacenti al tavolino, o una posizione relax per la modalità chaise longue. Grimshaw Architects, fondato nel 1980 da Sir Nicholas Grimshaw e riconosciuto pioniere dell’high-tech, è specializzato proprio in progetti per la mobilità e per luoghi ad alto traffico. Tecno ha già collaborato con lo studio  su prestigiose commesse nei cinque continenti  tra cui  l’ampliamento della London Bridge Station, stazione tra le più grandi e importanti della capitale inglese.

Come afferma Giuliano Mosconi, Presidente Tecno «queste collaborazioni si inseriscono in una relazione continuativa tra Tecno e Grimshaw, un contributo a 360° in cui l’azienda diventa fabbrica del progetto e mette a disposizione degli architetti il proprio know-how produttivo e l’innovazione tecnologica. Tecno non solo offre soluzioni tecniche in ambito contract, intervenendo attivamente sui progetti di architettura, ma traduce le competenze di Grimshaw nel disegno industriale realizzando un prodotto sofisticato risultato dell’analisi attenta di ambienti complessi.»

Share: